News

La Via Verde: una piacevole passeggiata da Moltrasio a Laglio

Via Verde / GreenWay da Moltrasio a Laglio è una piacevole passeggiata di circa 7,5 km che collega i caratteristici borghi del Lago di Como.

La passeggiata

E’ senza dubbio meno famosa della Green Way, passeggiata che, attraverso un percorso di circa 10 km, collega i borghi di Colonno, Sala Comacina, Ossuccio, Lenno, Mezzegra, Tremezzo e Griante, seguendo a tratti l’Antica Via Regina.
La Via Verde

La nostra Via Verde, della durata di circa un’ora e mezza, parte dall’imbarcadero di Moltrasio per arrivare al paese di Laglio, ammirando alcuni dei più belli panorami del Lago di Como.
Il primo tratto si presenta difficoltoso, in quanto si deve percorre una mulattiera in salita, la c.d. “scala santa” (così chiamata perché veniva percorsa durante le processioni religiose), che percorrendo il muro confinante di Villa Passalacqua, giunge fino alla chiesa parrocchiale di Moltrasio. Da qui si segue la via Curiè, la Piazza Umberto I, la via Bianchi, passando a destra del torrente, ed inoltrandosi in una valletta che sottopassa il viadotto della statale e fiancheggia la parete della montagna con le antiche cave della pietra di Moltrasio, vanto dei Maestri Comacini.

All’altezza di Villa Memy si tiene la destra in piano per raggiungere la frazione di Tosnacco.
Da qui parte la c.d Via Verde, indicata con dei cerchi verdi sulla strada, che si sviluppa a mezzocosta, passando per cimitero di Urio, il ponticello sul torrente Fesnàa, raggiungendo la frazione di  Cavadino.

Deviazione per il Santuario

In questa frazione, una deviazione permette di raggiungere il Santuario della SS. Trinità di Pobiano, una chiesetta a pianta rettangolare immersa nel verde dei prati e contornata dai boschi, con magnifico panorama sul lago.
Il santuario venne definito nel 1932 dal vescovo Alessandro Macchi «un lembo di Cielo in terra».
Esiste una leggenda, sugli abitanti di Cavadino, risalente al tempo della peste del 1630. Ricoprirono in questo luogo i resti di un’antica cappellina con un dipinto trecentesco raffigurante la Trinità.
Per salvare dalla rovina l’immagine sacra, l’avrebbero trasportata nella chiesa della frazione. Purtroppo durante quella stessa notte il muro con l’affresco sarebbe ritornato a Pobiano per intervento divino.

 

 

Proseguendo la Via Verde (GreenWay) da Moltrasio a Laglio…
si raggiunge il complesso di Santa Marta, chiesa di origine romanica, una secentesca colonna della peste e un cimitero con tombe neogotiche. La chiesetta è posta sopra la strada Regina, su magnifiche balze coltivate ad ulivi.
Scendendo lungo i gradoni della via Santa Marta si incontrano lungo la via delle settecentesche edicole della Via Crucis, si passa sotto la strada statale. Attraversando una strada si riprende una pedonale, che passa negli stretti e caratteristici vicoli di Carate.

 

 

Castello di Urio

Si passa quindi vicino al famoso Castello seicentesco, ora sede di un Centro Internazionale che svolge attività culturali, scientifiche e religiose ispirate al messaggio di San Josemarìa Escrivà, fondatore dell’Opus Dei.
Si prosegue attraverso stradine a mezza costa per poi ridiscendere a lago nel paese di  Laglio. Paesino noto anche per Villa Oleandra, di proprietà di George Clooney.
Il lungolago offre tranquilli punti di sosta panoramici, come piazza Riva Silvio e piazza Barchetta. Dove è possibile visitare la parrocchiale e l’Oratorio dei Confratelli, riccamente affrescati.
Da Laglio si può riprendere il percorso a ritroso, oppure raggiungere Moltrasio o Como via battelo o via bus.
L’itinerario può essere arricchito partendo da Rovenna ed utilizzando il c.d. Sentee di Sort, che passa attraverso le antiche cave di pietra Moltrasina.

 

Se sei alla ricerca di una villa in vendita a Moltrasio, di un appartamento in vendita a Moltrasio, o di ville in vendita Carate Urio, appartamenti in vendita a Carate Urio, ville in vendita a Laglio, appartamenti in vendita a Laglio, puoi vedere le soluzioni sul sito oppure contattarci.