News

Il meglio del Lago di Como in 8 punti

  Talking About “My” Lake

My Lake con gli occhi di chi è nato e vive da una vita a Como….. un altro modo di vedere il lago, lontano dai riflettori delle celebrità hollywoodiane o dal turismo di elite dei numerosi hotel cinque stelle lusso presenti lungo le sponde del Lario.

Il lago dei piccoli e caratteristici villaggi, delle montagne che salgono verticali dal lago, delle piacevoli passeggiate lungo le creste dei monti lariani, dei caratteristici crotti sul lago o nelle valli.

Di antiche abbazie o chiese romaniche di bellezza infinita, di spiaggiette isolate, di sentieri percorsi dai contrabbandieri nei tempi passati, della Breva e del Tivano, dei missoltini, del Toc descritti e cantati dalla musica del Van De Sfroos.

In realtà è difficile riassumere in poche righe la bellezza del nostro lago………. entrare nell’essenza del lago e di chi ci abita…

Diverse sono le perle poco note del nostro lago

QUAL E’ IL TUO PAESE PREFERITO

Stiamo parlando del primo bacino del Lago di Como e e cioè quello che va da Como fino a Brienno e da Como fino a Faggeto Lario. Paesini come Cernobbio, Moltrasio, Laglio o Blevio e Torno, ma anche le innumerevoli frazioni, come Palanzo, Tosnacco o Rovenna.

È veramente difficile scegliere! Come non ci si può non innamorare di Torno, con la sua bella piazza a lago, il molo, i ristorantini e i bar, frequentati non solo da turisti ma anche dalle gente del posto. Le diverse viuzze piene di angoli nascosti che portano all’antica chiesa di San Giovanni Battista in stile gotico-romano, con portale in marmo, interamente scolpito per opera di scultori della scuola dei Rodari del XV secolo. Fino ad arrivare alla imponente Villa Pliniana, ora  adibita a resort di lusso e visitabile solo nelle giornate del Fai.

Per chi ama poi camminare la visita alle frazioni di Piazzaga e di Monte Piatto ed il percorso dei Massi Avelli è una piacevole camminata di circa due ore in mezzo ai nostri monti ed a boschi di faggi e castagni.

IL RISTORANTE CHE CONSIGLIERESTI

Diverse sono le possibilità di gustare piatti del lago, sia a bordo del lago che nelle pendici delle sue montagne. Ristoranti stellati o semplici locande.

Quello che preferisco in assoluto è però una baita, posta sopra il grazioso paesino di Lemna, raggiungibile solo a piedi con una camminata di circa un’ora, in salita, che passa nelle diverse frazioni del paesino e in bosco di faggi e betulle. Nei week-end  e tutti giorni ad agosto è possibile gustare piatti tipici, quale affettati misti con sottoaceti, pizzoccheri o polenta uncia, o secondi di selvaggia. Il clou immancabile sono le torte fatte in casa: assaggi di dolci ogni volta diversi, a seconda delle diverse stagioni dell’anno. Ottima qualità-prezzo. Cucina veramente casalinga, gestita da una simpatica famiglia.

…. un posto che colpisce per la pace ed il silenzio…

DOVE FARE UN TUFFO NEL LAGO O PRENDERE IL SOLE

Senza dubbia la spiaggia di  Carate Urio, davanti alla chiesetta di
SS. Quirico e Giulitta, con il campanile di stile romanico,  facilmente raggiungibile da Como in pochi minuti.

Ma tante sono le spiagge presenti lungo il lago. Link qui per scoprirne altre

LA TUA STAGIONE PREFERITA

Dipende da quale attività si vuole fare. Senza dubbio, amando principalmente passeggiare sui diversi sentieri presenti nelle nostre montagne le due stagioni intermedie. La primavera per lo sbocciare della natura e l’autunno per i suoi colori indimenticabili.  

La vista poi dalle montagne è indimenticabile in giornate limpide e solari come queste due stagioni sanno regalare.

DOVE AMMIRARE IL TRAMONTO PIU’ BELLO

Senza dubbio dal Faro di Brunate o dal Piazzale della Funicolare. Nei giorni particolarmente tersi l’orizzonte spazia dal Monterosa a Milano, giù giù fino alla Pianura Padana.

Lungo il lago la sponda di Blevio o di Torno dal Lido di Faggeto con l’orizzonte verso Argegno e Pigra.

A MUST VILLA DA VISITARE

Il Lago di Como è sempre stato conosciuto a livello internazionale per le spettacolari ville storiche presenti al bordo del lago. Meta di vacanza e di relax, nei secoli scorsi dai nobili Lombardi, che amavano ospitare personaggi illustri nelle loro ville.

Nel primo bacino la maggior parte delle ville è di proprietà privata e quindi sono per lo più visibili dal lago. Consiglio quindi una gita in battello che permette di apprezzare la bellezza di queste ville e dei giardini.

Piacevolissimo è passeggiare nei giardini di Villa Olmo e di Villa del Grumello, lungo il percorso del Km della Conoscenza.

DOVE FARE UN APERITIVO IN RIVA AL LAGO

A Laglio da Luciano…. Una vecchia macelleria gestita a livello familiare e trasformata in un grazioso posto dove poter gustare ogni tipo di aperitivo, servito con gustosi stucchini, ma soprattutto dove è anche possibile acquistare prodotti locali , come lo zincarlin, formaggio tipico locale fatto con ricotto, aromatizzato con sale, pepe ed erbette.

L’EVENTO CHE TI PIACE DI PIU’

Senza dubbio la Città dei Balocchi.

Anche se dedicata principalmente ai bambini crea in tutta la città un’ atmosfera natalizia indimenticabile. Passeggiare per le vie Vittorio Emanuele e Bernardino Luini per arrivare in Piazza S.Fedele o del Duomo nelle fredde serate invernali, circondati da mille luci, che valorizzano palazzi e chiese.  

A beating heart for lake Como!

Pure emotions! We love it!